PRESENTATO AL RIDOTTO DEL TEATRO DE L'AQUILA IL TEAM ACQUA & SAPONE - D'ANGELO & ANTENUCCI - CAFFÈ MOKAMBO

22/01/2010

PRESENTATO AL RIDOTTO DEL TEATRO DE L'AQUILA IL TEAM ACQUA & SAPONE - D'ANGELO & ANTENUCCI - CAFFÈ MOKAMBO

Il mondo dello sport ha un grande cuore, dallo spirtito di sacrificio, dalla forza e dalla determinazione che caratterizzano sia il rugby che il ciclismo possono nascere grandi iniziative di solidarietà.

Nel primo pomeriggio è stato presentato, al ridotto del teatro Comunale dell’Aquila, il team 2010 della squadra di ciclismo "Acqua & Sapone".

Oltre ai vari sponsor che compariranno sulla maglia della squadra abruzzese, sarà presente il logo dell’associazione no profit "Forza L’Aquila" per portare l’importante messaggio del capoluogo d’Abruzzo in Italia e nel mondo.

Nel corso della presentazione sono stati due i collegamenti con il programma di Rai 2 "Quelli che.. il calcio" condotto da Simona Ventura.

Nel primo collegamento sono stati presentati i progetti dell’associazione "Forza L’Aquila", nel secondo invece si è sottolineato lo spirito di sacrificio del rugby prendendo come esempio il rugbista Andrea Lo Cicero. Presenti, oltre a Carlo Caione, presidente dell’associazione no profit, anche Andrea Lo Cicero e Carlo Festuccia.

Festuccia ha ricordato l’importante segnale lanciato dalla Nazionale di rugby, nel 3° test match invernale al "Del Duca" di Ascoli, che ha cantato l’inno d’Italia con le maglie "Forza L’Aquila" rinunciando alla maglia azzurra e agli sponsor annessi.

Il "Barone" Andrea Lo Cicero ha sottolineato:"Per me è difficile lasciare così una città che mi ha dato tante emozioni, faremo tutto il possibile per L’Aquila".

Presenti oltre alle autorità anche il pilota Jarno Trulli ed il tenore Pietro Mazzocchetti.

"In un momento così delicato per la nostra terra è importante lanciare un messaggio di orgoglio da parte di tutti gli abruzzesi, nei confronti non solo dell’Aquila, ma di tutte le nostre realtà" ha sottolineato Jarno Trulli . "L’Aquila vuole ripartire - ha continuato Trulli - l’Abruzzo vuole ripartire dopo un momento difficile. Tutti quelli che come me stati vicini a questo team ciclistico in passato si sono stretti oggi per formare un unico gruppo, io sono tornato dalla Svizzera, Piero (il tenore Mazzocchietti, ndr) chissà da dove, era importante esserci per mandare questo messaggio a tutta l’Italia per dire che L’Aquila sta ripartendo".

A proposito del team, Trulli ha detto di conoscere da sempre Francesco Masciarelli "e tanti ciclisti con i quali esco l’estate a fare un giro". Un pensiero anche alla tragedia caraibica. "Purtroppo - spiega Trulli - quello che ha colpito L’Aquila non è il solo e unico dramma, abbiamo visto che Haiti ci ha seguiti con una tragedia molto più grave". Sono state donate dall’ "Acqua e Sapone" due maglie che andranno all’asta, anche l’associazione "Forza L’Aquila" ha donato delle felpe ai nuovi ciclisti.

L’ "Acqua e Sapone", nata a Pescara, è venuta a L’Aquila a testimoniare la fine dei campanili come affermato dall’Assessore Regionale Carlo Masci.



L’assessore allo sport del comune dell’Aquila, Giampaolo Arduini, ha ricordato come i campi sportivi, a causa del posizionamento delle tendopoli, siano in condizioni disastrose. Arduini ha anche richiesto con un sorriso la presenza di Simona Ventura a L’Aquila.

Il capoluogo d’Abruzzo sarà interessato il 19 Maggio 2010 da una tappa del Giro d’Italia, la più lunga, una promessa mantenuta anche per il volere del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. La tappa sarà di 262 Km e vedrà la partenza da Lucera.

La presentazione dell’ "Acqua & Sapone", definita la più bella della storia della società ciclistica, ha sottolineato nuovamente quanto la solidarietà sportiva possa essere un segnale forte per la ripresa.

Anche il mondo del ciclismo ha effettuato un’importante donazione all’associazione "Forza L’Aquila", il cui fine è quello di realizzare per la comunità aquilana danneggiata dal sisma del 6 aprile 2009, strutture di utilità sociale, in particolare per la pratica sportiva, l’aggregazione giovanile e la cultura attraverso la contribuzione volontaria di enti pubblici e privati, imprese e cittadini.

Unica nota stonata dei due interessanti collegamenti con "Quelli che ... il calcio", i "lapsus geografici" di Simona Ventura che per ben due volte ha collocato il capoluogo abruzzese in Umbria, fortunatamente con pronta correzione.

(Testi e foto sono stati presi da Ciclonet.it)